Menu di servizio

Articolo

Link utili

NAZIONALI 
 
Obiettivo strategico dell’Agenzia per la Coesione è di fornire supporto  all’attuazione della programmazione comunitaria e nazionale 2007-2013 e 2014-2020 attraverso azioni di accompagnamento alle Amministrazioni centrali e  regionali titolari di Programmi e agli enti beneficiari degli stessi, con particolare riferimento agli Enti locali, nonché attività di monitoraggio e  verifica degli investimenti e di supporto alla promozione e al miglioramento della progettualità e della qualità, della tempestività, dell'efficacia e della trasparenza delle attività di programmazione e attuazione degli interventi.
 
In Italia la Rappresentanza della Commissione Europea svolge un duplice ruolo: comunicare l’Europa in Italia e l’Italia in Europa. In particolare si adopera per: spiegare ai cittadini italiani come le politiche UE incidono sulla loro vita di tutti i giorni; informare sui diritti di cui godono i cittadini europei e su come farli valere; offrire informazioni su tematiche europee ad uso delle istituzioni politiche, dei soggetti economici e sociali, della società civile e del settore dell’istruzione; trasmettere alla stampa e ai media informazioni sugli sviluppi nelle politiche UE; rappresentare la Commissione europea in Italia; aggiornare la sede centrale a Bruxelles sugli sviluppi politici, economici e sociali in Italia.
 
Invitalia - l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa - dà impulso alla crescita economica del Paese, punta sui settori strategici per lo sviluppo e l'occupazione, è impegnata nel rilancio delle aree di crisi e opera soprattutto nel Mezzogiorno. Gestisce tutti gli incentivi nazionali che favoriscono la nascita di nuove imprese e le startup innovative. Finanzia i progetti grandi e piccoli, rivolgendosi agli imprenditori con concreti piani di sviluppo, soprattutto nei settori innovativi e ad alto valore aggiunto. Offre servizi alla Pubblica Amministrazione per accelerare la spesa dei fondi comunitari e nazionali e per la valorizzazione dei beni culturali. È Centrale di Committenza e Stazione Appaltante per la realizzazione di interventi strategici sul territorio.
 
Il Ministero dell’istruzione  è il dicastero del governo italiano preposto al sistema scolastico e si articola in vari Dipartimenti: Dipartimento per l'Istruzione; Dipartimento per l'Università, l'AFAM e per la Ricerca; Dipartimento per la Programmazione e la Gestione delle Risorse Umane, Finanziarie e Strumentali.
 
Il Ministero dello sviluppo economico (MiSE) è il dicastero del governo italiano i cui principali ambiti di competenza sono sono: Politica industriale; Politica per l’internazionalizzazione; Politica energetica; Politica per le comunicazioni.
 
OpenCoesione è il portale sull'attuazione dei progetti finanziati dalle politiche di coesione in Italia. Sono navigabili dati su risorse assegnate e spese, localizzazioni, ambiti tematici, soggetti programmatori e attuatori, tempi di realizzazione e pagamenti dei singoli progetti. Tutti possono così valutare come le risorse vengono utilizzate rispetto ai bisogni dei territori.
 
 
EUROPEI
 
Il Comitato delle Regioni (CdR) è l’organo consultivo dell’UE che rappresenta gli enti locali e regionali d’Europa. Attraverso il CdR, gli enti regionali e locali dell'UE possono avere voce in capitolo sugli sviluppi della legislazione europea che incide sugli enti regionali e locali.
 
Il Comitato economico e sociale (CESE) è un organo consultivo dell'Unione europea e  fornisce consulenza qualificata alle maggiori istituzioni dell'UE (Commissione, Consiglio e Parlamento europeo) attraverso l'elaborazione di pareri sulle proposte di leggi europee. Esso inoltre si esprime con pareri formulati di propria iniziativa su altre problematiche che a suo giudizio meritano una riflessione. Uno dei compiti principali del CESE è fungere da ponte tra le istituzioni dell'UE e la società civile organizzata.
 
La Commissione europea è il braccio esecutivo politicamente indipendente dell'UE. È l'unico organo cui compete redigere le proposte di nuovi atti legislativi europei. Inoltre, attua le decisioni del Parlamento europeo e del Consiglio dell'UE. 
 
Il Consiglio dell'Unione Europea è il principale organo decisionale dell'UE insieme al Parlamento Europeo. Nel Consiglio i ministri dei governi di ciascun paese dell'UE si incontrano per discutere, modificare e adottare la legislazione e coordinare le politiche. Sono autorizzati a impegnare i rispettivi governi a perseguire le azioni concordate in tale sede.
 
Il Dipartimento si occupa delle attività inerenti all'attuazione delle politiche generali e settoriali dell'Unione Europea e degli impegni assunti nell'ambito di questa, nonché per le azioni di coordinamento nelle fasi di predisposizione della normativa dell'Unione europea.
 
Enterprise Europe Network è la rete Europea che aiuta le PMI a crescere, innovarsi e internazionalizzarsi offrendo un sistema integrato di servizi per aiutare le aziende ad individuare nuovi partner commerciali, produttivi e tecnologici all’estero; per sostenere l’innovazione e il trasferimento tecnologico e per promuovere la partecipazione delle PMI a Horizon 2020.
 
 FEI
Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) fornisce strumenti di finanziamento del rischio a sostegno delle piccole e medie imprese (PMI). Esso favorisce gli obiettivi comunitari di imprenditorialità, crescita, innovazione, ricerca e occupazione mediante: garanzie nonché altri strumenti analoghi per finanziamenti e altre obbligazioni finanziarie, sotto qualsiasi forma ammessa dalle leggi vigenti; assunzione, detenzione, gestione e cessione di partecipazioni in imprese soggette alle condizioni stabilite in sede di assemblea generale; altre attività connesse con la sua missione, comprese operazioni di raccolta.
 
Il Parlamento europeo v è l'organo legislativo dell'UE che è eletto direttamente dai cittadini dell'Unione ogni cinque anni. Il Parlamento Europeo è il principale organo decisionale dell'UE insieme al Consiglio dell'Unione Europea.
 
Politica Regionale- InfoRegio
La politica regionale dell'UE è una politica di investimenti. Sostiene la creazione di posti di lavoro, la competitività, la crescita economica, tenori di vita più elevati e lo sviluppo sostenibile. Gli investimenti sono finalizzati agli obiettivi della strategia Europa 2020.
 
L'Unione europea (UE) è un'unione economica e politica tra 28 paesi creata all’indomani della Seconda guerra mondiale con l’obiettivo di promuovere innanzitutto la cooperazione economica partendo dal principio che il commercio produce un’interdipendenza tra i paesi che riduce i rischi di conflitti.
 
WEgate è la piattaforma europea digitale dedicata alle donne imprenditrici, strumento di lavoro per farsi conoscere, per costruire relazioni e trovare notizie utili per il proprio business.
 
 
REGIONALI
 
 
Il Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020 è lo strumento di programmazione a carattere regionale volto a favorire una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva e rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale. 
 
 
SITI ITALIANI E EUROPEI DEDICATI ALLO START/CRESCITA D'IMPRESA 
 
L’Associazione ha lo scopo di riunire e rappresentare le giovani imprese innovative ad alto potenziale di crescita e tutti coloro che, persone fisiche, enti o persone giuridiche, si occupano a qualsiasi titolo di facilitare, supportare o gestire e valorizzare progetti di startup siano essi i fondatori delle startup stesse o i soggetti che ad essi si affiancano nel loro percorso di crescita: incubatori/acceleratori, investitori, aziende e soggetti abilitatori.
 
È il visto d’ingresso per gli imprenditori stranieri che intendono creare una startup innovativa in Italia.
 
Per sapere cosa fa l’Unione Europea per le PMI.
 
Per sapere come la Commissione europea sta lavorando insieme ai paesi dell'UE in materia di sviluppo di politiche favorevoli alle PMI, il monitoraggio dei progressi nella loro attuazione e la condivisione delle migliori pratiche.
 
Per  conoscere l'obiettivo della Commissione di incoraggiare i cittadini a diventare imprenditori e rendere più facile creare e far crescere il loro business.
 

SMEs' access to markets

Per sapere come la Commissione sostiene le imprese europee nell’affrontare  la concorrenza, accedere ai mercati esteri, e trovare nuovi partner commerciali all'estero.
 
Per conoscere come la Commissione europea lavora per facilitare l’accesso ai finanziamenti per le PMI.
 
Piattaforma finanziata da Horizon 2020 a supporto degli imprenditori o di chi vuole diventarlo.
 
Erasmus per giovani imprenditori è un programma di scambio transfrontaliero che offre ai nuovi imprenditori – o aspiranti tali – l’opportunità di imparare i segreti del mestiere da professionisti già affermati che gestiscono piccole o medie imprese in un altro paese partecipante al programma. Possono partecipare nuovi imprenditori: giovani seriamente intenzionati a costituire una propria impresa o che abbiano avviato una propria attività e negli ultimi tre anni e Imprenditori già affermati: titolari o responsabili della gestione di una piccola o media impresa (PMI) in un altro paese partecipante.
 
E’ un network che organizza reti locali e strutture permanenti territoriali che consentono agli investitori informali di incontrare gli imprenditori alla ricerca di capitale di rischio.
 
E’ la confederazione europea rappresentativa delle federazioni dei Business Angels europei.
 
Associazione che rappresenta private equity, venture capital e il settore delle infrastrutture in Europa e dei relativi investitori.
 
EBN è una rete di circa 150 BICs (business and innovation centres) certificati e altre 100 organizzazioni che sostengono lo sviluppo e la crescita di imprenditori innovativi, start-up e PMI. EBN è anche una comunità di professionisti che supportano le imprese a crescere in modo più efficace, efficiente e sostenibile.
 
 
SITI EUROPEI DEDICATI ALL'APPRENDIMENTO (BUSINESS LEARNING)
 
Future Enterprise e un’organizzazione, finanziata dalla Commissione europea, che sostiene e coordina la ricerca sul futuro di Internet in una prospettiva di business. Insieme con università, istituti di ricerca e imprenditori, Future Enterprise ha lo scopo di promuovere l'innovazione digitale in tutta l'UE. L'organizzazione ha pubblicato corso online (MOOC) dal titolo “Nuove forme di impresa” guida pratica per la progettazione e la gestione di un'impresa digitale.  
 
Lo European Committee for Electrotechnical Standardization (CENELEC)è un’organizzazione no- profit basata a Buxelles che si occupa di regolamentazione e norme che aiutano lo sviluppo del mercato unico europeo per i prodotti elettrici ed elettronici.
L’organizzazione ha messo a punto è un corso in modalità e-learning denominato Standards eSME che si rivolge in particolare a Piccole e Medie Imprese che desiderano saperne di più sulle norme tecniche e sui processi di normazione.
 
Il Centro e-learning del European Patent Academy offre una vasta gamma di risorse online per aiutare a costruire competenze e conoscenze in materia di brevetti e proprietà intellettuale. Gli utenti possono scegliere tra corsi gratuiti, corsi di autoapprendimento e corsi con tutoraggio che comprendono webinar, quiz online e forum. Questi corsi includono moduli relativi della proprietà intellettuale, alla ricerca e applicazione di brevetti e relativo diritto.
 
L’Eusme Centre nasce da un’iniziativa dell'Unione Europea  volta a favorire lo sviluppo di servizi di supporto per le PMi europee che vogliano operare in Cina. Il Centro è gestito da sei partner con esperienza del mercato cinese e contiene relazioni di mercato, linee guida, casi di studio, consulenza, programmi di formazione e materiali. I quiz on-line messi a disposizione permettono alle PMI di valutare la loro propensione a sviluppare business in Cina, fornendo strumenti per capire se stanno operando nella giusta direzione.
 
Creata dalla Commissione europea Direzione generale della Ricerca e dell'innovazione, Improve Academy offre servizi di formazione, valutazione e consulenza per le aziende che cercano di migliorarsi attraverso tecniche di innovazione digitale. L'accademia offre corsi di innovazione digitale, modelli di business, e tecniche di strategia e di controllo e rimozione delle barriere culturali all'innovazione.
 
Lo European IPR Help Desk fornisce sessioni di consulenza e di formazione gratuita sui diritti di proprietà intellettuale all'interno dell'Unione Europea. Quest’ultima finanzia anche quattro helpdesk DPI specializzati per  le PMI europee in Cina, India, Sud-Est asiatico e America Latina.